J. Cortès, azienda belga produttrice di sigari, ridisegna il panorama del settore con l’acquisizione di American Oliva Cigars

01-Jul-2016

J. Cortès, azienda belga a conduzione familiare ha firmato un accordo per l’acquisizione dell’azienda a conduzione familiare Oliva Cigars con sede negli Stati Uniti e filiali presenti a Miami e in Nicaragua. Attraverso tale acquisizione, J. Cortès mira a diversificare il portafoglio dei prodotti e a consolidare ulteriormente la sua posizione nel mercato mondiale. I ricavi annui combinati superano i 100 milioni di dollari; un’azienda a conduzione familiare presente in due diversi continenti è evento che non ha precedenti nella storia di questo settore.

Quando ascolti Fred Vandermarliere, CEO di J. Cortès, ti rendi subito conto di avere di fronte un imprenditore fortemente determinato e un uomo che ama il proprio lavoro in grado di gestire la sua azienda nell’assoluto rispetto per il prodotto e per coloro che lo producono.

Per lui, quest’acquisizione non rappresenta solamente un’operazione commerciale, bensì il traguardo massimo di due famiglie che lavorano in un mercato autentico da intere generazioni. Due famiglie che si completano l’una con l’altra formando molto di più di una coppia perfetta. Poiché sono sì complementari, ma non su un solo fronte. I sigari J. Cortès sono prodotti in serie, mentre i sigari Oliva vengono ancora arrotolati a mano. E se J. Cortès è attiva principalmente in Europa, Oliva gioca un ruolo molto importante nel mercato americano. Allora, cos’hanno in comune? Un rispetto profondo per la famiglia e le caratteristiche essenziali su cui si basa la loro produzione: passione, artigianalità e umiltà.

Vandermarliere sottolinea come abbia volontariamente scelto di mantenere viva l’azienda Oliva, i suoi brand e il team dirigenziale poiché è solo in questo modo che le due aziende potranno sostenersi e rafforzarsi a vicenda.

Fred Vandermarliere: “Oliva Cigars è un’azienda gestita in modo impeccabile con brand forti e tante opportunità future. Quest’acquisizione ci consente di rafforzare ulteriormente le strategie di mercato di entrambe le aziende e di focalizzarci sui brand, le persone e la dedizione all’eccellenza riservata a tutti gli amanti dei sigari.”

José Oliva, CEO di Oliva Cigars, definisce quest’acquisizione come una vittoria a tutto tondo. Continuerà a gestire l’attività garantendo continuità sia nel marchio che nella forza lavoro (1.115 dipendenti).

José Oliva: “Come famiglia, è importante per noi essere entrati a far parte di un’azienda il cui spirito e cultura sono così simili ai nostri e che apprezza e desidera continuare a lavorare con tutto il nostro team. Per noi si apre un nuovo emozionante capitolo.”

Fred Vandermarliere riassume così la difficoltà di lavorare in una società che stigmatizza il tabacco:

“Alla lunga, noi produttori di sigari possiamo sopravvivere soltanto rimanendo attivi in tutti i continenti, scegliendo prodotti con tabacco 100% realizzati per soddisfare il piacere dei nostri clienti e prediligendo la qualità alla quantità.” 

 

L’acquisizione si chiude il 30 giugno e sarà effettiva a partire dal 1 luglio 2016. 

_________________________________________________________________________________

A proposito di J. Cortès

J. Cortès Cigars è gestita dalla famiglia Vandermarliere dal 1926. Quest’azienda di origine fiamminga detiene una posizione molto forte nel mercato europeo, producendo sigari in serie commercializzati in 80 paesi del mondo. I suoi marchi principali sono J. Cortès, Neos e Amigos. La sua passione per i sigari è condivisa dai suoi 2.250 dipendenti in tutto il mondo. 

Dati e cifre:

  • Produzione annuale totale pari a 500 milioni di sigari
  • Produzione presente in Colombo (Sri Lanka), Handzame e Zwevegem (Belgio)
  • Oltre 2.250 dipendenti 

A proposito di Oliva Cigars

Oliva Cigars è un’azienda familiare con sede a Miami e Nicaragua famosa per l’alta qualità dei suoi sigari che le è valsa il conferimento di svariati premi e nomination. Grazie alla costante crescita registrata negli ultimi 10 anni, Oliva detiene ora una forte posizione nel mercato americano dei sigari “di prima qualità arrotolati a mano” commercializzati attraverso i suoi marchi Oliva, NUB e Kaïn. 

Dati e cifre

  • Produzione annuale totale pari a 15 milioni di sigari fatti a mano
  • Sede centrale a Miami
  • Unità di produzione presenti a Esteli (Nicaragua)
  • Oltre 1.115 dipendenti

www.olivacigar.com

 


share this: Facebook, Twitter

Created by Cnocspot | Coded by Brik

© 2017 J. Cortès | Disclaimer | Cookie Policy